omega

OMEGA è il centro di lavoro 5 assi in testa a traversa mobile ideale per tutte le lavorazioni su pezzi di forma allungata. Il design della macchina permette lavorazioni sulle 5 facce del pezzo e la divisione in una o 2 aree di lavoro. Equipaggiata di 2 caricatori/scaricatori automatici frontali OMEGA dà prova della sua grande efficienza nella produzione di pezzi in serie. La modularità di costruzione permette altresì il carico manuale e quindi l’utilizzo proficuo della macchina nella produzione di piccoli lotti.

teste operatrici

motori con alta coppia e potenza

T2

1 motore bimandrino montato su un supporto monobraccio. E’ possibile utilizzare frese composte fino a 3 diametri e 3 diverse altezze, con relative velocità di rotazione. Tipicamente usata in lavorazioni dove non sono necessari diversi utensili (massimo 2), ad esempio lavorazione di scocche in legno oppure fresatura di componenti plastici dopo la pressatura.

  • 1 motore bialbero
  • attacco utensili ER32 (da 2-20 mm)
  • 1 inverter
  • 18.000 rpm (24.000 in opzione)
  • potenza massima a 12.000 rpm

T2+2

4 mandrini montati su un supporto monobraccio dove sono alloggiati 2 motori bimandrino. La distanza minima tra i 4 mandrini permette spostamenti ridotti tra le varie lavorazioni sul pezzo permettendo quindi minori tempi di lavorazione. E’ possibile utilizzare frese composte fino a 3 diametri e 3 diverse altezze, con relative velocità di rotazione.

  • 2 motori bialbero da 7,5 kW ciascuno
  • attacco utensili ER32 (da 2-20 mm)
  • 2 inverter
  • 18.000 rpm (24.000 in opzione)
  • potenza massima a 12.000 rpm

tavoli di lavoro

la miglior soluzione per ogni applicazione

Clamp

Nella versione base ogni area è fornita di 3 pressori verticali regolabili manualmente in X e Z, per il bloccaggio di pezzi di forma allungata.
Nella versione A-LOCK è possibile la gestione automatica del posizionamento dei pressori di bloccaggio pezzo. Il sistema, direttamente controllato dal CN, permette: sbloccaggio automatico dei pressori; posizionamento dei pressori sia in X che in Z in funzione del nuovo programma di lavoro; ribloccaggio in posizione di ciascun pressore; possibilità di spostamento di uno o più pressori durante il ciclo di lavoro, per particolari esigenze di lavorazione.