velox duet CA

Produttività massimizzata con due teste e due caricatori automatici. Design esclusivo dei caricatori senza appoggi a terra per un’eccel- lente ergonomia di carico/scarico; i magazzini dei pezzi sono mobili lungo l’asse X rendendo questo sistema unico e vantaggioso.
Il passaggio da carico manuale a carico automatico avviene in maniera semplice e veloce: è sufficiente applicare gli appositi pressori pneumatici ai supporti a depressione e avvicinare alla zona di lavoro i magazzini dei pezzi.

teste operatrici

motori con alta coppia e potenza

T2

1 motore bimandrino montato su un supporto monobraccio. E’ possibile utilizzare frese composte fino a 3 diametri e 3 diverse altezze, con relative velocità di rotazione. Tipicamente usata in lavorazioni dove non sono necessari diversi utensili (massimo 2), ad esempio lavorazione di scocche in legno oppure fresatura di componenti plastici dopo la pressatura.

  • 1 motore bialbero
  • attacco utensili ER32 (da 2-20 mm)
  • 1 inverter
  • 18.000 rpm (24.000 in opzione)
  • potenza massima a 12.000 rpm

T2+2

4 mandrini montati su un supporto monobraccio dove sono alloggiati 2 motori bimandrino. La distanza minima tra i 4 mandrini permette spostamenti ridotti tra le varie lavorazioni sul pezzo permettendo quindi minori tempi di lavorazione. E’ possibile utilizzare frese composte fino a 3 diametri e 3 diverse altezze, con relative velocità di rotazione.

  • 2 motori bialbero da 7,5 kW ciascuno
  • attacco utensili ER32 (da 2-20 mm)
  • 2 inverter
  • 18.000 rpm (24.000 in opzione)
  • potenza massima a 12.000 rpm

tavoli di lavoro

la miglior soluzione per ogni applicazione

Tandem

6 traverse mobili (3 per ogni zona), ognuna delle quali con 2 pianetti. Le traverse sono regolabili in X e i pianetti in Y così da poter essere regolate secondo dimensioni e forma dei pezzi (foto 01). I pianetti sono scanalati per il passaggio del vuoto ed hanno una cava lungo tutto il perimetro per l’applicazione di pressori pneumatici.

Possibilità di asportare i pianetti per appoggiare il pezzo direttamente sulle traverse (foto 02). Si ottiene quindi una maggiore corsa in Z.

Tandem + CT

Pressori pnematici con bloccaggio dal basso verso l’alto. I pressori CT si fissano velocemente sui pianetti TANDEM e rendono quindi agevole il passaggio dal fissaggio pezzi col vuoto a quello con pressori per il carico/scarico automatico. Regolabili in altezza, si adattano facilmente alla forma del pezzo e possono quindi tenere sia pezzi dritti che curvi. Con il sistema A-LOCK i pressori CT possono essere posizionati automaticamente tramite il CN sia in lunghezza che in verticale, con grande risparmio dei tempi di regolazione.